Tutto il dicembre che volete

Eccolo qua!

LUNEDI’ 03 DICEMBRE ore 21.30
=Ivano Mingotti presenta “Sotto un sole nero”=

“In un presente alternativo, un governo totalitario sembra gestire la vita dell’intera popolazione umana. I “cittadini” vivono in un regime di terrore e di ferree regole dettate dal Ductor. Apparentemente salvatore della specie, dopo il disastro ecologico, il Ductor “protegge” il popolo sotto un sole nero, nel silenzio e nell’alienazione in cui sono ridotti, sotto un regime che marcia per le strade “Per la pace. Per la quiete. Per il sangue dei nemici”. Ma un’ulteriore minaccia da parte di invasori esterni sembra minare questo equilibrio. Nove vite si intrecciano, ci raccontano e ci conducono verso un epilogo inaspettato.”
Ivano Mingotti, classe 1988, comincia a scrivere prestissimo, e a soli 20 anni pubblica con Kimerik editore Storia di un boia (partecipante al Moonlight Festival 2011) cui seguirà Solo gli occhi, sempre con Kimerik (successivamente scelto e recensito dal programma radiofonico ”Due minuti Un libro”, in onda su 115 radio locali).”
Studia, lavora e stasera ha trovato il tempo per un salto al Vik.

DOMENICA 09 DICEMBRE ore 19.00
=La valle contro: i volti di una comunità in lotta=

Un evento diviso a metà: i ragazzi e le ragazze del comitato NoTav Piacenza
hanno deciso di spartire le 34 foto di G. Pellegrini, che ritraggono i protagonisti e le protagoniste della resistenza NoTav in Val di Susa, tra Baciccia e Vik. Noi siamo felici di poterle ospitare, accompagnate da un ricco aperitivo, materiale informativo e qualche proiezione, in puro stile Vik.
Per tenere alta l’attenzione su quanto succede a pochi chilometri da casa nostra.


GIOVEDI’ 13 DICEMBRE ore 21.30

=Angelo Politi: scrittore ignorato sì, ma in tutto il mondo=

Angelo Politi: agitatore culturale piacentino, artista scomodo che non risparmia niente e nessuno.
Scrittore e, soprattutto, novello padre ci proporrà questa sera alcuni brani tratti dai suoi ultimi libri rigorosamente autoprodotti più diverse anticipazioni dal suo prossimo libro “La mia morosa mi ha estirpato il seme con l’inganno una domenica pomeriggio che avevo anche un po’ bevuto” sottotitolo “se c’è riuscito Briatore ce la può fare chiunque” in cui ci parlerà delle problematiche di chi diventa padre in tarda età.
Durante la perfomance letteraria intrattenimento musicale per grandi e piccini a cura di Enrico e Paolo.

Si pregano gl’interessati alle letture di arrivare prima delle 22 sia perché i posti a disposizione sono pochi sia perché l’autore verso le 23 se ne andrà al Baciccia che c’è molta più figa.

VENERDI’ 14 DICEMBRE ore 21.30
=Il collettivo AUTISTICI/INVENTATI presenta “+Kaos: 10 anni di hacking e mediattivismo=

“Il collettivo A/I, nasce nel 2001 con l’obiettivo di creare un server autogestito e fornire gratuitamente servizi web nel rispetto dell’anonimato e della privacy. Il loro veicolo informatico è sopravvissuto a molti tentativi di repressione, a denunce, sequestri, inchieste giudiziarie. Nel tempo, ha costruito una rete di server collocati in molti paesi del mondo che gli permette di offrire a diverse migliaia di utenti gli strumenti per una navigazione consapevole, che tutela la loro libertà di informazione e comunicazione.
Questo libro è prima di tutto un azzardo, un tentativo di narrazione pensato a partire dai ricordi di chi in A/I c’è stato, di chi passava di lì per caso ed è rimasto, di chi ha dato una mano, di chi ancora, ogni giorno decide che ne vale la pena. È, al contempo, il racconto di un’avventura abbastanza unica nel mondo del digitale e la ricostruzione di una serie di percorsi formativi mai lineari, al limite tra gioco e impegno politico.”

Dopo Marco “Philopat”, torna al Vik un altro appuntamento marchiato Agenzia X. Ad ottobre era stato eccezionale, anche questa volta sarà da non perdere.

SABATO 15 DICEMBRE ore 21.30
=A night with: Tommy (Pornoriviste)=

Dopo un mese torna “A night with”, appuntamento intimo al Vik con i protagonisti della scena underground italiana, tra passato e presente.
Stasera sarà il turno di Tommy, già Pornoriviste, Sbirri, Gli onesti cittadini.

Solita formula, chitarra acustica e voce per re-interpretare in chiave soft alcuni delle più famose canzoni del punk-rock italiano degli anni 90/00.
Direttamente da uno dei tanti protagonisti.

LUNEDI’ 17 DICEMBRE ore 20.00
=Pitturatura! Vol.3=

In un post di qualche mese fa scrivevamo:
“Come successe già a Marzo, colori, fogli, tempere e pastelli per disegnare in compagnia, bersi qualcosa e socializzare. Come successe già a Marzo, i disegni verrano esposti al Vik. Come successe già a Marzo non c’è limite di età, di bravura o di qualsiasi altro genere, basta soltanto la voglia di passare una serata in tranquillità.”
Tutto come allora, cosa avete di meglio da fare il lunedì sera?

P.S= fogli, pennarelli, pastelli, gomme….è già tutto qui!
Portate la vostra creatività, che quella è impossibile comprare.

GIOVEDI’ 20 DICEMBRE ore 20.00
=Cose dell’altro mondo: Kamlalaf si racconta=

“Diario in Bolivia” (qui il trailer) di Federico Maccagni documenta i 18 giorni di 5 ragazzi piacentini in Bolivia.
Partiti da Piacenza il 19 luglio 2012, vi hanno fatto rientro il 6 agosto, con un bagaglio pieno di consapevolezza, data dall’ incontro con una realtà difficile ed economicamente arretrata, ma ciononostante ricca di valori e di insegnamenti, in cui la solidarietà sociale e la condivisione delle risorse non sono utopia ma divengono spesso realtà.

Venite a conoscere il “progetto Kamlalaf” che ha reso possibile tutto ciò.
Si mangia (non per scherzo e non solo patatine), si beve e si impara qualcosa di nuovo.
Meglio di così..

LUNEDI’ 24 DICEMBRE ore 20.00

=La gara di barze della vigilia=

Aspettando il Natale e per digerire la pesante cena della vigilia, non c’è niente di meglio di farsi qualche risata.

Una fantastica gara di barze con voi come protagonisti. Ci si iscrive al Vik o scrivendoci su Facebook o mandandoci una mail.

Tre barze a testa valutate dall’applausometro, un presentatore imbarazzante e la mitica manche “raffica” con un minuto di battute e freddure una via l’altra.

Questa si che sarà una risata che vi seppellirà.

====================================================
CINEFORUM (OGNI DOMENICA, INIZIO ORE 21.30..puntuali!)
====================================================
LA COMMEDIA ALL’ ITALIANA: AI MARGINI DEL BOOM ECONOMICO
Quattro film che decretano la fine e condannano il tradimento di aspettative del miracolo economico degli anni 50.

DOMENICA 2 DICEMBRE
=IL BOOM=
-Vittorio De Sica, commedia, 1963-

Giovanni è un uomo molto innamorato della moglie, che soffre il continuo assillo di poterla un domani deludere a livello economico. Per questo motivo finge davanti a tutti di non avere problemi finanziari ma, pian piano, l’assenza di guadagni e la marea di debiti inizieranno a rendere questa sua “recita” impossibile da protrarre nel tempo.
Resa palese la sua reale condizione, Giovanni è lasciato solo da tutti.
Si ritrova quindi alla ricerca di un aiuto e, durante l’ennesima ricerca, incontra la moglie di uno stravagante imprenditore, affetto da una grave menomazione a un occhio. Questa signora si offre di prestare a Giovanni tutto il denaro che vuole, in cambio di una donazione di cornea.
A prima vista, Giovanni, trova tutto ciò fuori da ogni senso logico, ma poi ci ripensa, a causa dell’enorme sentimento di mancanza della moglie e degli amici.

DOMENICA 16 DICEMBRE
=ADUA E LE COMPAGNE=
-Antonio Pietrangeli, commedia, 1960-

All’indomani della legge Merlin e della conseguente chiusura delle “case chiuse”, quattro ragazze di vita decidono di aprire una trattoria con l’aiuto di un certo Ercole, un affarista senza scrupoli.
Lui è intenzionato a far sì che il locale sia una copertura per una nuova casa d’appuntamenti, loro invece prendono gusto al nuovo lavoro e preferiscono non ritornare alla vita di sempre.
Ma questo tentativo di condurre un’esistenza onesta frutterà loro solo una denuncia.

DOMENICA 23 DICEMBRE
=LA VITA AGRA=
-Carlo Lizzati, drammatico, 1964-

Licenziato dai padroni della miniera presso cui lavora, Luciano Bianchi decide di vendicarsi. Raggiunge perciò Milano, con l’intento di far saltare con la dinamite la sede centrale della miniera. In città conosce Anna, giovane corrispondente di un giornale di sinistra, della quale s’innamora. Per poter sopravvivere nella metropoli, senza lavoro, Luciano si arrangia a fare il traduttore per una casa editrice; ma, dopo un pò, trova la sua ispirazione nel produrre e realizzare spot pubblicitari. Questo lavoro, che egli disprezza, farà venir fuori tutta la sua genialità e gli consentirà, addirittura, di ottenere un’ottimo impiego presso la stessa società che lo aveva licenziato. La vendetta sembra ormai dimenticata e con essa la moglie ed il figlio lasciati in provincia. Vorrebbe costruire una vita “tranquilla” con Anna, ma l’amore svanisce con l’arrivo delle comodità e del benessere borghese.

DOMENICA 30 DICEMBRE
=L’ OMBRELLONE=
-Dino Risi, commedia, 1965-

L’ingegner Enrico Marletti, approfittando di due giorni di vacanza, decide di far visita alla moglie Giuliana in villeggiatura sull’Adriatico. Lasciata Roma si trova immerso nella frenetica atmosfera d’una spiaggia in “alta stagione”, fitta di gente pettegola, noiosa, invadente, che per divertirsi s’adatta ad ogni sciocca, spossante occupazione. Enrico non tarda ad accorgersi che Giuliana è a disagio. Geloso, crede di individuare in Sergio, un “latin lover” balneare, la cagione del turbamento. In verità un corteggiatore c’è, si tratta del conte Bellanca, un personaggio che tenta di conquistare Giuliana ricorrendo ai poeti “impegnati”, con il segreto proposito di ricavare dall’avventura qualche buon affare dato che il conte fa l’antiquario. La situazione devia dalla china pericolosa lungo la quale sembrava scivolare. Rasserenato, l’ingegner Marletti tornerà a Roma, dove finalmente potrà concedersi un lungamente vagheggiato sonno ristoratore.

COMUNICAZIONE RISERVATA AI SOCI ARCI

Annunci

3 risposte a “Tutto il dicembre che volete

  1. Ciao ragazzi, ieri sera (13 dicembre) sono passato per caso nel vostro locale e ho avuto la fortuna di assistere a una specie di performance letteraria/musicale che mi ha letteralmente fatto sbellicare dalle risate. L’autore non lo conoscevo e nemmeno i musicisti che hanno suonato, ma sono stati incredibili e non ho problemi a dire che è stata una delle serate più divertenti della mia vita. Un regalo più bello di così per S. Lucia non potevate farlo! Poi ha cominciato anche a nevicare, che atmosfera bellissima. A presto.
    Firmato
    Angelo Politi 🙂

  2. Salve, io purtroppo non c’ero alla serata del 13 dicembre, ma mi è stato detto che l’autore che ha letto dei testi bellissimi è uno che ci sa anche molto fare con i bambini e che sa sempre inventare nuovi giuochi per fargli passare piacevolmente le giornate. Siccome avrei bisogno durante le vacanze di natale di un baby-sitter potreste mettermi in contatto con lui? Vi lascio la mia mail da rigirargli: zio.michele@comune.avetrana.it
    Grazie mille.
    Z.M.
    🙂

  3. Pingback: Il programma di marzo! | Circolo Arci Vik Piacenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...