BUON 2013.

I 4 appuntamenti di gennaio ed il cineforum.
Buon 2013!

GIOVEDI’ 10 GENNAIO ore 21.30

=Gabriele Del Grande e Fortress Europe=
6 anni di viaggi nel Mediterraneo lungo i confini d’Europa

guardian-fortress-europe1
“Facciamo sempre di tutto per frapporre distanze incolmabili tra un “noi” e un “loro”.
Fuggono dalla fame, dalla guerra, dalla disperazione. Sono profughi, rifugiati, clandestini. E così finisce che non pensiamo mai alle cose normali.
Al desiderio, alla follia della gioventù, al gusto dell’avventura e perché no all’amore. Chi l’avrebbe detto, ad esempio, che dietro alla più violenta rivolta del centro di identificazione e espulsione di Chinisia, a Trapani, ci fosse una bellissima e commovente storia d’amore? Noi ci siamo arrivati un po’ per caso. E abbiamo deciso di seguire la storia fino in fondo e di farci un film. Con un registratore audio, una macchina fotografica e l’archivio dei video girati con il cellulare da Winny e Nizar, i due protagonisti del film.”
tratto da fortresseurope.blogspot.it

L’amore ai tempi della frontiera” è uno dei 3 cortometeraggi prodotti da Fortress Europe sulle condizioni dei CIE italiani. Fa parte della trilogia “La vita che non CIE” e stasera, insieme a Gabriele Del Grande, , giornalista italiano classe 1982 ed ideatore del blog, lo vedremo e ne sapremo di più.
Nel solito salottino.

GIOVEDI’ 17 GENNAIO ore 20.00
=Da qui se na vanno loro=
Storie di resistenza in terra di ‘ndrangheta

dvd

“Villa Placanica era la dimora della famiglia Iamonte.
Da qui gestivano potere, traffici e giustizia fino a Reggio Calabria.
Villa Placanica è un bene sequestrato alla ‘ndrangheta con un frutteto che dalla collina si specchia nel mar Ionio.
Pentedattilo è un borgo antico della Calabria grecanica e si trova poco più in alto, lungo la statale 106. Pentedattilo è un luogo magico, incastonato nella pietra e a lungo abbandonato prima che un artista austriaco se ne innamorò.”
Nell’estate del 2011, tra Pentedattilo e i terreni confiscati di villa Placanica hanno lavorato, vissuto, combattuto contro la ‘ndrangheta studenti e pensionati arrivati da diverse città del nord con il progetto Campi del Sole di Libera, Arci e Spi Cgil.
Un dvd documenta tutto ciò, lo vedremo e faremo due chiacchiere, dopo un ricco aperitivo a base di prodotti di LiberaTerra.

SABATO 19 GENNAIO ore 20.00
=Comitato Violentatori Cinematografici=
Una retrospettiva, vol.1

locandina_sito_pacio

Dopo 6 anni di intensa attività quest’anno la premiata ditta Comitato Violentatori Cinematografici non ha prodotto il classico film natalizio che ha allietato le feste dei piacentini.
Una scelta fatta in solidarietà ai fratelli Vanzina che quest’anno non hanno potuto realizzare il loro fantastico cinepanettone e con il festival di San Remo minacciato dal potere!
Come di ogni collettivo artistico ormai allo sbando, privo di idee e iniziative, pensiamo che la CVC meriti a questo punto una retrospettiva.

Si parte questa sera con la trilogia “Ciapa la galeina“, tre film da sballicarsi dalle risate. “Il piccolo lurido”, “Mary Popper” e “ET l’extra tossico”, accompagnati da aperitivo/cena ed i soliti scoppi di risa improvvisi che tanto disturbano la quiete dei vicini.

SABATO 26 GENNAIO, ore 21.30
=A night with Daniel Lipskey (dalla Germania)=

LipsKey

Tornano i mini live del Vik.
Questa volta l’ospite è d’oltralpe, arriva da Niederelbert -piccolo paese alle porte di Francoforte- ed è stato protagonista della scena underground tedesca con la ska-punk band Make The Day.

Lo stesso Daniel dice:
“For you I´ll play a unique collection of carefully blended
electric-country-folk-pop-singer-songwriter-punksongs.
Lend an ear, enjoy, relax, freak out, close your eyes and hum along”

Tutto rigorosamente in acustico, da buona tradizione vikkiana.

Ah, cocktail osceni a 3 euro, e via.

 

====================================================
CINEFORUM (OGNI DOMENICA, INIZIO ORE 21.30..puntuali!)
====================================================
Un viaggio tra surf e skate per conoscere questo fantastico mondo da diversi punti di vista.

DOMENICA 6 GENNAIO
=RIDING GIANTS=
-Staci Peralta, documentario, 2005-

11Al mondo non c’è niente come cavalcare un’onda”.
È la frase ricorrente, ai limiti dell’ossessione, ripetuta dai protagonisti di Riding Giants, il documentario che Stacy Peralta ha dedicato agli eroi del surf americano.
L’identica frase che ripete Matteo, surfista romano, che certo non si è mai confrontato con gli spettacolari scenari di Maui o della California. Le onde del Tirreno, rispetto alle big waves californiane, sono ben poca cosa; eppure il senso eroico dell’uomo che sfida le forze della natura resta intatto, scolpito in un immaginario che vede nel surfer una sorta di ideale romantico, fuori dal tempo.

DOMENICA 13 GENNAIO
=TRASHIN’ – CORSA AL MASSACRO=
-David Winters, drammatico, 1986-

locandina11111Un film da non perdere per gli appasionati di skateboard.
La trama si sviluppa intorno ad una gara di downhill che si svolge nella Orange County degli anni ottanta.
La storia tra il protagonista e la sorella del suo antagonista nella gara è solo marginale nella valutazione del film, interessante quale fotografia della scena skate negli anni ’80. Rilevante è la partecipazione al film di molti skaters pro dell’epoca e dei Red Hot Chili Peppers, all’epoca sconosciuti ai più in Italia.

DOMENICA 20 GENNAIO
=DOGTOWN & Z-BOYS=
-Staci Peralta, documentario, 2001-

locandinafffffNegli anni ’70, in California, un gruppo di adolescenti disadattati rivoluzionò il mondo dello skate.
A Dogtown, “dove i detriti incontrano il mare”, quartiere un tempo degradato e malfamato tra Santa Monica e Venice Beach, gli Z-Boys portarono i loro primi pesanti skateboard nei cortili asfaltati delle scuole e nelle piscine vuote per la siccità; impararono a “dominare” queste onde di cemento in maniera nuova, con uno stile fluido e spettacolare ispirato al surf, una sintesi tra ricerca di stile e improvvisazione.
Nasceva così lo skate moderno, sempre più spettacolare e acrobatico, e sempre più improntato al lato commerciale. Alcuni degli Z-boys diventarono delle vere e proprie celebrità, seguiti da migliaia di ragazzini che, in America e nel mondo, ne ammiravano le gesta sulle riviste specializzate.
Lo skater-regista Stacy Peralta, alternando immagini e testimonianze dei protagonisti, riesce a raccontare una storia affascinante e malinconica che non annoia mai e soprattutto, riesce a trasmettere a chi guarda (e ascolta!) lo spirito che pervadeva quei giovani ragazzi che hanno fatto la storia dello skate.

DOMENICA 27 GENNAIO
=NORTH SHORE=
-William Phelps, commedia, 1987-

locandina1112Rick, un ragazzo originario dell’Arizona, parte per le Hawaii per una vacanza tutta dedicata al surf. Chandler, un ex hippie ma soprattutto un eccellente surfista, lo prende in simpatia e gli insegna la “filosofia della tavola”.
Poi Rick conosce anche la bella Kiani e se ne innamora…

COMUNICAZIONE RISERVATA AI SOCI ARCI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...